Iscriviti alla newsletter

PDF Stampa Email

EFFETTO FARFALLA/BUTTERFLY EFFECT

di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano

con Valeria Sara Costantin, Serena Ferraiuolo, Giuseppe Nicodemo, Marco Pezza, Leonora Surian Popov

drammaturgia Chiara Boscaro

regia Marco Di Stefano

assistente alla regia Giuseppe Nicodemo

consulente musicale Pedja Govic

costumi Manuela Paladin

logo di Marta Montin

una coproduzione
Associazione Interdisciplinare delle Arti (Italia)
Dramma Italiano di Fiume | HNK Ivan De Zajc (Croazia)

"Ogni volta che scartate una caramella a teatro, dall'altra parte del mondo un attore muore.
Secco, sul colpo"


Ci sono eventi che si verificano lontano da noi e di cui non sappiamo nulla, ma che si ripercuotono sulla nostra vita cambiandone il corso. Il Butterfly Effect, o Effetto Farfalla, è una locuzione che racchiude in sé la nozione tecnica di dipendenza sensibile dalle condizioni iniziali, presente nella Teoria del Caos. Si dice che il battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo, che una singola azione possa determinare imprevedibilmente il futuro di tutti noi, inconsapevoli attori sul palcoscenico della vita.

Effetto Farfalla/Butterfly Effect è un uragano di storie in cui ogni minuscola decisione(politica, economica, personale) ha ricadute in luoghi lontanissimi, dalla Russia all'Antartide, da New York alla Corea del Nord.

Ci sono due scienziati in una stazione climatica remota, circondati da pinguini piuttosto irritati dal riscaldamento globale, c'è la lobbista di una multinazionale green che vuole investire nel bioetanolo, una Consigliera con sandali alla tedesca e il Presidente Russo che colleziona cimeli di dittatori morti. Ci sono terroristi, Granchi Blu innamorati e feticisti dei piedi.

Qualcuno crede di essere più intelligente, qualcuno è accecato dal desiderio, ma chi davvero può sottrarsi al battito d'ali di una farfalla?

Debutto: 25 aprile 2019 - Teatro Nazionale Croato Ivan De Zajc (Fiume/Rijeka)


RASSEGNA STAMPA

"Uno spettacolo molto divertente, con un'ottima prestazione degli attori, dove lo spettatore può abbandonarsi al piacere della risata ma al tempo stesso riflettere su uno dei temi più attuali e drammatici: quello del clima"

(Gianfranco Miksa, La Voce del Popolo)

"I difetti di questo spettacolo andrebbero cercati con una lente di ingrandimento, come l’ago in un pagliaio, il che sconfinerebbe nella pignolerìa, perché il Dramma Italiano ha realizzato uno commedia nera di qualità e ha contemporaneamente dato luogo ad un dialogo del singolo con l’ambiente, mettendo in evidenza l’importanza della responsabilità personale di ognuno di noi."

(Tea Schmidichen, www.kazaliste.hr)

"Cinque attori eccellenti – Valeria Sara Costantin, Serena Ferraiuolo, Giuseppe Nicodemo, Marco Pezza e Leonora Surian Popov – interpretano brillantemente una storia sui cambiamenti climatici e il loro influsso sul mondo e sulla vita di oggi."

(Gloria Fabijanić Jelović, HRT - Radio Rijeka)